Posts contrassegnato dai tag ‘servizio online’

Ciao a tutti,
oggi vi scrivo per consigliarvi un servizio gratuito (con possibilità di upgrade a premium per funzioni aggiuntive) che vi permette di gestire le password di tutti i vostri siti in modo sicuro, semplice, veloce, portabile e multipiattaforma.

Vi lascio come sempre un video al posto che scrivervi un noioso papiro di testo!
Buona visione e spero vi torni utile, io NON posso più farne a meno!

A presto,
Daniele

Qualche tempo fa, grazie ad un’amico su meemi, ho scoperto Otixo, un servizio web che permette di aggregare diversi account di storage online quali Dropbox, Box.net, SugarSync, GoogleDoc e diversi altri (andate sul sito di otixo per maggiori informazioni)

In rete troverete sicuramente articoli più esaustivi su questo servizio, io invece voglio spiegare a chi già ce l’ha come creare un collegamento al server di Otixo sul desktop di Ubuntu.

Iniziamo…

Prima di tutto andare nel vostro pannello su MENU’ > RISORSE > CONNETTI AL SERVER

Vi apparirà una finestra come quella qui di seguito

immagine finestra "connetti al server"

Impostate il tipo di servizio come da immagine (WebDAV sicuro HTTPS)

Scrivete “prova” in SERVER

Lasciate vuoto PORTA

In CARTELLA inserite https://app.otixo.com/webdav

Scrivete “prova” in NOME UTENTE

Spuntate la casella AGGIUNGI SEGNALIBRO

Scrivete “prova” nel NOME DEL SEGNALIBRO

Cliccate su CONNETTI e vi apparirà un messaggio di ERRORE, non vi preoccupate.

Immagine dell'errore di connessione

Ora chiudiamo la finestra di errore ed andiamo nei nostri segnalibri;

Aprite una cartella qualsiasi (la vostra Home, Documenti, quella che volete)

Nella finestra cliccate su Risorse e poi al fondo Modifica segnalibri

Cliccate sul segnalibro Webdav che è stato creato e andiamo a modificarlo

Eliminiamo la parte selezionata in figura (prova@prova/https:/)

Modifichiamo a piacimento il nome del segnalibro

Ora clicchiamo su VAI A e ci verrà richiesta la USERNAME che usiamo per Loggarci a Otixo via browser e la relativa password.

Dopo averli inseriti ci apparirà sul Desktop una nuova cartella Remota sul desktop con all’interno tutti le nostre connessioni di Otixo.

E’ fantastico.

Se avete qualche problema non esitate a contattarmi.

Buona condivisione a tutti.

Qualche tempo fa mi sono imbattuto in Flattr,Logo Flattr

Un social di condivisione di soldi o micropagamenti.

Come tante altre pagine che viaggiano veloci nel mio browser e che mi possono interessare, era finito in una finestra in attesa di essere letto.

Bene, oggi l’ho riaperta e ho cominciato a leggere per capire come funziona e spiegarlo anche a Voi.

Praticamente ci si iscrive e si ottiene un “conto” virtuale sul quale si può scegliere di caricare ogni mese un determinato importo di denaro che si vuole usare come Donazione.

Come dicono quelli di Flattr molte persone non aprono neanche Paypal o altri siti di gestione del denaro online per fare magari una donazione di 0,01 € oppure non donerebbero mai 10 € per un articolo in un blog.

Spiegazione funzionamento Flattr

E qui entra in gioco il Sistema Flattr: a fine mese il sito dividerà la somma che noi abbiamo caricato sul Nostro account Flattr per tutti i Nostri “Mi piace” che abbiamo distribuito in giro per la rete.

Quindi se un sito oltre al bottone del “Mi piace” di Facebook e quello di Twitter avrà anche quello di Flattr si potrà cliccare quello per fare una donazione.

Quindi se a fine mese noi abbiamo Flattrato (so che suona male ma volevo differenziarlo dal mi piace) 50 articoli, design, siti, blog, o quant’altro trovato in rete e a inizio mese avevamo caricato 10 € ecco che a fine mese avremo donato:

10 €  /  50 Flattr  =  0,20 € / Flattr

cioè 20 c€  per ogni progetto online che ci è piaciuto e la nostra spesa totale sarà sempre e solo di 10€ che abbiamo caricato all’inizio, senza sorprese.

L’idea mi sembra carina e secondo me è un modo nuovo e semplice per donare ogni mese qualcosina a ciò che più ci piace e finanziare progetti, magari opensource, liberi, indipendenti che difficilmente riceverebbero una donazione diretta.

Ciao e fate anche voi la vostra buona azione.